Perché i nuovi distributori falliscono nei primi mesi del Network Marketing

Network Marketing

Lorenzo Lungarini – Business Coach

Perché i nuovi distributori falliscono nei primi mesi del Network Marketing? Oggi vi voglio mostrare quali sono gli errori che è più facile commettere quando si è alle prime armi con il network marketing, in modo da riconoscerli ed evitarli.

Il Network Marketing è una professione, questo è il primo fondamentale punto da tenere a mente. Molte delle persone che si approcciano ad esso tendono a vederlo come un gioco, un’attività redditizia che non richiede grande impegno; in realtà è proprio il contrario, chi vuole diventare esperto di Network Marketing deve farlo con grande serietà, dando il 100%.

Essere disposti ad imparare da chi già opera nel settore è la mossa più intelligente da fare all’inizio perché molte delle persone che non riescono ad avere successo nel Network Marketing sono le stesse che si approcciano a questo mondo con la mentalità del “tanto lo so fare”, che è sempre sbagliata, in qualsiasi ambito.

Mettiamola così: funziona come quando si impara a sciare. Nel tuo settore puoi anche essere la punta di diamante, il migliore, ma comunque per imparare a sciare bene devi partire dalle basi.

E questo concetto, a volte, sembra essere sottovalutato.

network marketing

Perché i nuovi distributori falliscono nei primi mesi del Network Marketing?

Vi mostro quali sono i 3 principali motivi per cui i nuovi distributori nei primi mesi del Network Marketing.

1 – Non Ascoltano

Uno dei motivi per cui i distributori non riescono ad avere successo nei primi mesi di lavoro è perché non ascoltano i consigli dello sponsor o dell’upline. Come già detto, affidarsi a chi ha già esperienza nel settore e seguirne i suggerimenti è senza dubbio indispensabile per iniziare a costruirsi una reputazione e un ruolo solido all’interno della rete.

2 – Non fanno quello che c’è da fare

Una parte molto importante del lavoro del networker, soprattutto nelle fasi iniziali, è quella della formazione. Infatti, è fondamentale studiare a fondo i prodotti o i servizi sui quali si basa il lavoro della rete. Allo stesso modo, è richiesta la partecipazione ai corsi di formazione, ai meeting e alle video call.

Tutte queste attività non sono opzionali, ma parte integrante e imprescindibile del lavoro nel Network Marketing, ancora di più se si è alle prime armi.

3 – Non anticipano e non gestiscono le obiezioni

Il Network Marketing è un business ancora in gran parte sconosciuto e, a causa di questo, è facile che le persone siano scettiche e tendono ad avanzare diversi dubbi e obiezioni. Chi si occupa di Network Marketing deve essere pronto ad anticipare le obiezioni degli invitati (o prospect), che non sono altro che domande nascoste.

Se vuoi conoscere meglio questo mondo e iniziare a lavorare come networker, contattami per avere informazioni sui miei corsi di Network Marketing.

Se hai trovato questo articolo interessante, mi raccomando condividilo e continua a leggere il mio blog.

Seguimi sui social:

Facebook

Instagram

Torna in alto